Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Emilio Martini e il Commissario Bertè esistono nella realtà, ma difficilmente li incontrerete. Si, perché l’autore scrive sotto pseudonimo e il suo personaggio è ispirato a un vero commissario, ed entrambi  inizialmente non volevano che la loro vera identità fosse svelata ai lettori.

Sarebbe interessante scoprire come è avvenuto l’incontro con il Commissario e quanto la razionalità e passione del personaggio siano reali o meno. Quello che possiamo rivelarvi però è che Emilio Martini non è un lui, bensì un loro. Infatti dietro lo pseudonimo si celano due sorelle: Elena e Michela Martignoni, autrici di diversi romanzi storici come Memorie e peccati. L'amante di papa Borgia, ma che dal 2012 hanno deciso di intraprendere anche una carriera verso il noir creando Gigi Bertè.

In fin dei conti chi siano gli autori poco importa perché l’obiettivo finale sono le interessanti storie thriller, e i suoi/loro hanno una struttura tipica del genere giallo: con un caso da risolvere e le indagini da seguire, anche se l’atmosfera è molto noir, tanto che i finali degli ebook non sono così scontati e rassicuranti.

La regina del Catrame è il primo dei quattro romanzi dove vediamo apparire per la prima volta il Commissario Bertè: trasferito da Milano a Lungariva, fittizia cittadina della Liguria. Le sue indagini si svolgono in una provincia solo apparentemente priva di misteri e le sue giornate alternano il lavoro alla scrittura di brevi racconti gialli, che scrive per se stesso, e che danno alla narrazione una struttura di “libro nel libro” che a tratti raggiunge l’onirico. 

Per tutto il mese di marzo avrete la possibilità di leggere in streaming su TIMreading, in offerta a 0,99€, Farfalla nera, Chiodo fissoetutti gli ebook di Emilio Martini. Vi consigliamo di seguire l’ordine di uscita, in modo da poterne cogliere la serialità che li caratterizza.

 

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti