Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Profumo di dopobarba, elegantissimi, incedono a passo sicuro, la mano nella mano stringendo la loro promessa: 25 anni per quella conquista… 

E_ il_ cuore_ salta _un _battito

E il cuore salta un battito, tutto è sospeso nell’istantanea di un momento magico, Vuoi tu …? e in quel SI la forza di un sentimento che supera ogni diversità per farsi semplicemente amore, fra due uomini, dello stesso sesso. 

Se aveste assistito ad un Unione Civile fra due uomini innamorati vi sarebbe sembrato di rileggere  le pagine di  Claudio Rossi Marcelli che nel suo romanzo riporta la questione all'origine: le persone sono persone e quando ci si innamora ci si innamora. Le dinamiche e le emozioni in gioco sono le stesse.   

Nei loro occhi l’orgoglio e il riflesso di tutte le difficoltà superate perché, come per Claudio e Manlio, nel 1996  le giovani coppie omosessuali che vivono il loro rapporto alla luce del sole sono poche .«Non c'erano modelli da indicare ai nostri genitori per spiegargli: ecco, io sono come loro. Gli unici modelli di riferimento che avevamo eravamo noi stessi: bisognava convincere tutti che la nostra vita sentimentale sarebbe stata uguale a quella degli altri» . 

Ed eccoli i parenti, gli amici, vestiti di blu, di verde, di rosso: è un arcobaleno in cui non c’è un bianco e un nero, ma tante sfumature di colori e di emozioni che non devono necessariamente essere spiegate.

Alla fine è il momento dei ringraziamenti dello sposo: “ Ringrazio mia madre, che mi ha sostenuto sempre, che ci ha ospitati in casa sua per 9 anni, la nostra storia sarebbe andata avanti lo stesso, ma lei ha fatto si che fosse tutto molto più semplice oltre che possibile: non lo dimenticherò mai”. 

Fin dove può arrivare la forza di una mamma? 

Storia_del_mio_bambino_perfetto

Marina Viola ce lo racconta nel suo libro Storia del mio bambino perfetto. Una forza dirompente, quella di un genitore che ha vissuto sulla propria pelle la disarmante meraviglia di ciò che all’inizio sembra una condanna e che invece è solo un dono inaspettato. 

Luca, suo figlio,  è un ragazzo di 18 anni che usa correntemente smartphone e tablet, segue le serie tv, come tutti i suoi coetanei. Luca non fa nulla per secondi fini, se vuole abbracciare uno sconosciuto per la strada, lo fa. Luca crede ancora in Babbo Natale, segue senza porsi nessun limite sociale le sue voglie e i suoi istinti, vive nel momento in modo assoluto. Luca è un ragazzo autistico affetto dalla sindrome di down. Un bambino che di perfetto ha soprattutto l’amore puro e incondizionato verso un mondo che per lui è costante scoperta. 

Ecco, la diversità degli uomini che diviene occasione di crescita e arricchimento. 
Se fossimo tutti uguali, non potremmo cogliere l'occasione di domandarci, di confrontarci, di osservarci da una diversa prospettiva.
La bellezza della diversità si nasconde spesso sotto a tutti quei pregiudizi che ci fanno paura, come un velo o un burqa, quello che dovrebbe portare la protagonista del romanzo della giovane scrittrice italo-egiziana Randa GhazyOggi forse non ammazzo nessuno. Storie minime di una ragazza musulmana stranamente non terrorista. 

Buona, Jasmine, ma spesso arrabbiata perché nessuno la capisce. Non la sua migliore amica che ha appena ceduto ad un matrimonio combinato, non la sua famiglia, non i ragazzi musulmani che la vorrebbero più tranquilla, né quelli occidentali pronti a rovesciarle addosso banali e disarmanti luoghi comuni sugli arabi. La sua forza è l’ironia che fonde e confonde nel presente due mondi, due culture diverse. 

La diversità è colore, cultura, ricchezza, scambio, crescita, necessità, fa parte della storia di ogni uomo ed è proprio di storie che abbiamo bisogno per riflettere, capire a fondo - o anche solo accarezzare - la straordinaria bellezza della diversità. 

Storie delicate, ironiche, tremende, leggere e tristi raccolte per voi in una selezione di più di 20 ebook da leggere in streaming sullo smartphone, in promo dal 6 al 18 Giugno su TIMreading.

Perché diverso è bello.

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti