Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Auguri Del Piero! Le 10 cose che non sai su di lui

Alessandro Del Piero compie oggi 43 anni: l'ex capitano e numero 10 della Juventus è stato una leggenda del club bianconero e uno dei giocatori italiani più forti del dopoguerra.

giochiamo-ancora-del-piero-alessandro

Campione di stile ed eleganza, un esempio dentro e fuori dal campo. La sua è una carriera costellata di successi: Del Piero ha vinto tutto con la Juventus ed è stato anche uno degli eroi della spedizione azzurra che ha trionfato al Mondiale del 2006. Tutti ricordano il suo gol ai supplementari nella semifinale con la Germania che spianò la strada verso l'indimenticabile trionfo con la Francia in finale. Quel giorno il cielo di Berlino si tinse di azzurro e il merito fu anche di Del Piero che segnò uno dei rigori decisivi della lunga serie che assegnò il trofeo. 

Ma la storia di Del Piero è anche fatta di tanti piccoli aneddoti. In occasione del suo compleanno abbiamo raccolto 10 curiosità su di lui che forse non conoscete. 

1. Elettricista
Il suo sogno è sempre stato quello di diventate un calciatore. Ma in un tema scritto alle elementari non ebbe il coraggio di rivelarlo: "Cosa farò da grande? Scrivere il calciatore mi sembrava troppo, cosa avrebbe pensato la maestra? Così scrissi che mi sarebbe piaciuto diventare elettricista come papà". A raccontare questo aneddoto è lo stesso Del Piero nella sua autobiografia "Giochiamo ancora": un libro che trovate su TIMREADING e che potete subito leggere in streaming sullo smartphone. 

alessandro-del-piero-campione-e-uomo-vero-stefano-bedeschi-mirko-delibasti

2. Pinturicchio
E' il soprannome coniato per lui dall'Avvocato Gianni Agnelli che nel lontano 1995 non esitò a fare questo paragone con il celebre pittore umbro del '500. L'ex numero uno bianconero aveva intuito le qualità del giovane Del Piero. Lo considerava già un artista del pallone e aveva ragione. Poi il patron della Juve lo ribattezzò "Godot", perché impaziente di vederlo tornare in forma dopo l’infortunio. 

3. Attore perché no?
Nel 2014 Del Piero ha partecipato con un cameo alla serie tv “Bondi Rescue”, una sorta di “Baywatch” australiano. E' anche comparso insieme ad altri colleghi calciatori nel film del 2007 "L'allenatore nel pallone 2" di Sergio Martino. 

4. La linguaccia
In principio fu Albert Einstein. Poi è arrivato Del Piero che ai suoi gol esultava sempre tirando fuori la lingua. Un gesto "rubato" al suo idolo Michael Jordan. In realtà era anche un modo per reagire alle critiche ricevute dopo il grave infortunio al ginocchio: in molti lo davano per finito, lui invece si mise a lavorare duro e tornò più forte di prima. E un giorno tirò fuori dal cilindro l'esultanza con la linguaccia come per dire, un po' alla Vasco Rossi, "Io sono ancora qua, eh già!". Della linguaccia e di tante altri aneddotti della sua carriera si parla nel libro "Alessandro Del Piero - Campione e uomo vero" di Stefano Bedeschi e Mirko Delibasti che trovate su TIMREADING e che potete leggere in streaming sullo smartphone. 

il-codice-del-piero-piga-roberto

5. Motori e altri sport
Nel 2013, insieme all’attore americano Patrick Dempsey, si è lanciato nel mondo delle gare automobilistiche dando vita alla scuderia “Dempsey/Del Piero Racing”. Tra le tante passioni extracalcistiche di Del Piero c’è anche il golf, uno sport praticato regolarmente dall’ex numero 10. 

6. Del Piero tedoforo
Del Piero ha partecipato alle Olimpiadi Invernali di Torino del 2006 nel ruolo di tedoforo portando la fiaccola olimpica. Un privilegio che pochi possono vantare. 

7. Via Alessandro Del Piero
Nel 2013 la città di Jesolo, in accordo con la provincia di Venezia, gli ha dedicato un tratto del Lungomare delle stelle, la lunga passeggiata a mare della pineta della cittadina veneta. 

8. Il Codice Del Piero
Si allenava 4 volte al giorno: un vero animale…”. A parlare è Roberto Piga, luminare nel campo delle scienze motorie che ha seguito Del Piero per buona parte della sua carriera in veste di esperto in “metodologia del lavoro muscolare”. In un libro, “Il Codice Del Piero” che potete leggere e rileggere su TIMREADING, Roberto Piga  analizza le formidabili caratteristiche biometriche dell’ex capitano bianconero e svela i segreti che hanno consentito al giocatore di raggiungere i più alti livelli. Tutti i lati nascosti della sua incredibile longevità agonistica sintetizzati in un codice, il Codice Del Piero. 

9. Del Piero e la moda
Del Piero ha una vera passione per la moda e lo stile. Dopo aver creato un proprio marchio per cappellini, palloni e t-shirt, recentemente ha inaugurato una catena di negozi di scarpe, occhiali e giacche sportive con punti vendita a Torino, Taormina, Riccione, Pesaro e Trento. 

10. Le patatine fritte
Del Piero ha mantenuto sempre un fisico perfetto e una forma fisica invidiabile grazie a un decalogo preciso: esercizi, allenamento sulla forza, niente alcol o fumo e un alimentazione sana. L’unico sgarro che si concedeva ogni tanto? Le patatine fritte! 

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti