Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

5 ebook per celebrare la Giornata Mondiale del Teatro

Oggi, 27 marzo, si celebra La Giornata Mondiale del Teatro, l’arte definita da Federico Garcia Lorca come «poesia che esce da un libro per farsi umana».

Lanciata a Vienna nel 1961 dall’Istituto Internazionale del Teatro creato dall’Unesco, la Giornata Mondiale del Teatro dal 1962 è celebrata in un centinaio di paesi del mondo dai Centri Nazionali dell'Istituto Internazionale del Teatro con l’obiettivo «di incoraggiare gli scambi internazionali nel campo della conoscenza e della pratica delle Arti della Scena, stimolare la creazione ed allargare la cooperazione tra le persone di teatro,sensibilizzare l'opinione pubblica alla presa in considerazione della creazione artistica nel campo dello sviluppo, approfondire la comprensione reciproca per partecipare al rafforzamento della pace e dell'amicizia tra i popoli, associarsi alla difesa degli ideali e degli scopi definiti dall'U.N.E.S.C.O.»

Obiettivi che ogni anno una personalità del mondo del teatro è invitata a ricordare condividendo una riflessione sul tema del Teatro e della Pace tra i popoli definita “messaggio internazionale".

Autore del primo messaggio internazionale nel 1962 fu Jean Cocteau, al regista russo Anatolij Vasiliev era stato affidato il messaggio del 2016, mentre il nuovo messaggio del 2017 è stato scritto dalla grande attrice di cinema e teatro Isabelle Huppert.

«Il teatro – scrive la Huppert nel messaggio – per me è l’altro, il dialogo, l’assenza di odio. L’amicizia tra i popoli, non so bene che cosa significhi, ma credo nella comunità, nell’amicizia tra gli spettatori e gli attori, nell’unione di tutti quelli che il teatro riunisce, quelli che scrivono, che traducono, quelli che lo illuminano, lo vestono, lo decorano, quelli che lo interpretano, quelli che lo fanno, quelli che ci vanno».

Traduzione dal testo originale francese di Roberta Quarta del Centro Italiano dell’International Theatre Institute

Per celebrare la Giornata mondiale del Teatro vi segnaliamo alcune versioni digitali delle opere dei più grandi autori teatrali di sempre, che potrete leggere in streaming su TIMreading e trovare nella sezione dedicata.

Buona lettura!

Carlo Goldoni, La bottega del caffè

È una delle più note e ammirate commedie del Goldoni, ideata e rappresentata nel 1750, l'anno delle sedici commedie nuove. La scena è nel caffè di un campiello veneziano, al centro del quale è il personaggio di don Marzio, chiacchierone e vanitoso, una delle figure più riuscite del teatro goldoniano.

Luigi Pirandello, Sei personaggi in cerca d'autore

Il dramma più famoso di Luigi Pirandello. Un “dietro le quinte” rovesciato, in cui i personaggi (il Padre, la Madre, la Figliastra, il Figlio, il Giovinetto e la Bambina) rivendicano contro l'autore la verità del proprio dramma, consegnata nella forma della rappresentazione all'immutabilità degli eventi di cui sono protagonisti.

Anton Cechov,  Il gabbiano

Tra i testi più noti del grande drammaturgo russo e anche uno di quelli più spesso portati in scena, «Il Gabbiano è anche un'allegoria spietata di quel male inevitabile, di quel fumoso ed ubriaco fuoco di rèsina, che è l'invaghimento di un quarantenne per una fanciulla, e, viceversa, l'estatica infatuazione di una fanciulla per un quarantenne».

William Shakespeare, Amleto

L'angoscia di Amleto di fronte alla scoperta dell'omicidio del padre e alla necessità di vendicarlo. Il personaggio "più discusso di tutta la letteratura mondiale" nella famosa tragedia di Shakespeare, qui tradotta da Eugenio Montale.

Molière, L'Avaro

Soppresso ogni sentimento umano tranne l'avarizia, odiato perfino dai propri figli, questo personaggio, ispirato all'Aulularia di Plauto, continua a essere uno dei più celebri e amati del commediografo francese.

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti