Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Sono su un'isola quindi leggo

Luoghi prediletti delle vacanze sono le nostre isole, grandi come piccoli Stati o piccole come grandi scogli sono tantissime e tutte meravigliose. Naturalmente la letteratura che hanno ispirato è molto vasta, allora per scegliere i libri da leggere mentre si è in vacanza su una delle nostre isole abbiamo pensato alle storie narrate da grandi scrittrici.

l-isola-di-arturo-morante-elsa

Il primo romanzo che ci viene in mente è l' Isola di Arturo, capolavoro di Elsa Morante pubblicato nel 1957 che quest'anno compie quindi sessant'anni. Un anniversario che è l'occasione per leggere uno dei più importanti romanzi della letteratura italiana del Novecento e seguire la crescita di Arturo, adolescente che non ha mai conosciuto niente al di fuori della sua piccola isola, orfano di madre che ha idealizzato il padre e prova strani sentimenti verso la matrigna. Arturo scopre la gelosia verso il piccolo fratellastro che gode di quelle attenzioni di una madre affettuosa che a lui il destino ha negato, viene iniziato al sesso – lui che non è mai stato baciato – da una giovane vedova e prova una terribile delusione nello scoprire chi è veramente suo padre. Con questo romanzo la Morante vinse il premio Strega, ma spesso ci dimentichiamo di un'autrice che ha vinto il premio Nobel per la letteratura: la sarda Grazia Deledda.

canne-al-vento-grazia-deledda-rea

Mentre ci godiamo le incredibili spiagge della Sardegna possiamo calarci nel passato dell'isola leggendo Canne al vento e vederla nei suoi paesaggi aspri, nelle sue usanze antiche e arcaiche che si confrontano con un inizio di industrializzazione. Il romanzo racconta di un padre padrone e delle sue quattro figlie, una delle quali vorrà ribellarsi alla sua sorte che sembra già scritta da regole che si ripetono sempre uguali e se ne andrà dall'isola, gettando il padre nella follia.

E' degli ultimi anni invece il grande successo di un'altra scrittrice sarda, Michela Murgia, che con il suo Accabadoraha affascinato i lettori di mezzo mondo. Ritroviamo anche qui atmosfere quasi magiche e misteriose, antichi riti e segreti, madri che non sono madri biologiche e una piccola realtà paesana da cui a un certo punto bisogna fuggire per approdare sulla terraferma. Un romanzo di formazione che ha per protagonista una ragazza che si trova a doversi confrontare la misteriosa attività della sua madre adottiva.

la-lunga-vita-di-marianna-ucra-vintage-maraini-dacia

Ci porta in Sicilia invece uno dei più amati romanzi di Dacia Maraini, La lunga vita di Marianna Ucrìa, da cui è stato tratto anche un bel film. Siamo nel Settecento, a Bagheria, tra gli scenari sontuosi della nobiltà siciliana si svolge la vita di Marianna, erede sordomuta di una famiglia aristocratica che viene data in sposa a tredici anni allo zio. Dopo aver dato quattro figli al marito, a soli diciannove anni si ritira nella villa di Bagheria in cui si dedica alla lettura e a scrivere, ma l'isolamento non la tiene al riparo da turbamenti e trame amorose.

Storie da leggere in streaming sullo smartphone senza consumare giga solo su TIMREADING.

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti