Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

Sono vegetariana quindi leggo

Come sopravvivere al Natale se si è vegetariani? Forse la risposta possiamo cercarla in un libro. Le festività metteranno a dura prova chi ha scelto di fare a meno di carne e pesce: non solo per la scomodità di farvi cucinare un menù a parte in linea con le vostre scelte, ma anche perché dovrete giustificare ai parenti il vostro gran rifiuto di salmoni, bolliti, cotechini, capponi, capitoni, lasagne, timballi e ogni altro piatto che la tradizione mette in tavola ogni anno per celebrare l’antico rito.

Dovrete quindi armarvi di grande pazienza, senza dare peso al dispiacere della nonna o alle battutine di qualche zio molto simpatico. In fondo avete ragione voi: limitare o togliere la carne nell’alimentazione di tutti i giorni riduce l’impatto ambientale dell’uomo sul pianeta in consumo di acqua, carbonio, gas serra, suolo e metano. Se pensate alle incerte sorti del mondo, rinunciare ai piaceri della carne sarà più semplice.

Ma al pranzo di Natale dovrete rimanere calmi anche di fronte alle provocazioni. Se sarete in grado di resistere con serenità zen, il vostro stoicismo potrebbe anche essere premiato dalla sincera curiosità di qualche parente: a quel punto vi potranno tornare utili alcuni consigli letterari da offrire prima, durante e dopo i pasti a un cugino che magari un giorno potrebbe cambiare regime alimentare.

Il primo consiglio è “a prova di scemo”... non ce ne voglia vostro cugino, ma si tratta proprio di un volume della fortunata serie di guide che illustrano un argomento ai profani. Stiamo parlando di Vivere vegetariano For Dummiesdi Suzanne Havala Hobbs, un manuale che spiega come passare gradualmente dall’alimentazione onnivora a quella vegetariana. Poche tabelle e informazioni nutrizionali e molti consigli pratici per una transizione dolce verso una dieta priva di carne, dall’esempio della spesa-tipo ai suggerimenti per allestire invitanti cene senza l’apporto di proteine animali.

verso-la-scelta-vegetariana-umberto-veronesi-mario-pappagallo

Per approfondire gli aspetti scientifici della scelta veg, suggeriamo invece Verso la scelta vegetariana di Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, libro in cui il famoso oncologo milanese spiega con parole semplici le ragioni di etica e sostenibilità ambientale per cui tutti dovrebbero rinunciare alla carne. Tra i tanti personaggi della cultura che hanno deciso di adottare la scelta vegetariana c’è lo scrittore russo Lev Tolstoj, che in Perché sono vegetariano racconta la sua conversione al vegetarismo, e l’astrofisica Margherita Hack, che in Perché sono vegetariana spiega le ragioni per difendere il quieto vivere degli animali.

perchè-sono-vegetariano-lev-tolstoj

Se vostro cugino è ancora dubbioso, potete consigliargli di leggere in streaming su TIMREADING l’ebook Dieci giorni vegetariani di Paola Borgini. In soli dieci giorni, infatti, le nostre abitudini a tavola possono modificarsi con gusto e benessere, rispettando l’ambiente ma anche la propria anima. Il libro, infatti, non presenta solo ricette, ma anche consigli per centrare le nostre pratiche di vita e stare meglio con noi stessi.

Quale migliore occasione di dieci giorni senza carne subito dopo le feste? Da dieci, poi, i giorni possono diventare venti, trenta e magari tutta la vita, per cento futuri Natali felicemente vegetariani.

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti