Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

L’estate è il momento migliore per regalarsi un viaggio, anche piccolo, qualche giornata al mare, al lago o in montagna. Un momento di fuga per scrollarsi l’anno di dosso, non importa dove, quel che conta è partire e staccare con tutto. Questa idea del viaggio come evasione, come attività del tempo libero, è un concetto recente legato non solo alla maggiore facilità di movimento che i progressi della modernità e dell’industrializzazione hanno portato, ma anche a un radicale mutamento culturale, che ha avuto il suo sviluppo determinante nel XVII-XVIII secolo con la moda, per intellettuali e aristocratici, di partire alla volta di nuovi paesi per  il puro piacere della scoperta, dell’incontro di nuove culture e della conoscenza. E’ l’età del Grand Tour e l’inizio di quel fenomeno poi diventato di massa che tutti conosciamo come  turismo.

Nella storia dell’umanità il viaggio ha avuto da sempre un ruolo determinante ma, fino all’età contemporanea, si è viaggiato sempre per necessità commerciali, religiose e di conquista o per scappare da guerre e carestie. Se non fosse stato per questo istinto alla “colonizzazione” non esisterebbero gli Stati Uniti, L’America Latina, l’Australia e gran parte del mondo ora conosciuto fuori dall’Europa.

Quei tempi sono lontani e ora possiamo partire e raggiungere gli angoli più sperduti del mondo in poche ore e trovare il nostro luogo ideale. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Per fortuna ci sono i libri ad organizzare il nostro itinerario o a darci le suggestioni giuste prima della partenza. E si sa, viaggiare è uno stato mentale, possibilità di partire o no, è tutto nella nostra testa e possiamo addentrarci in mondi e culture diverse comodamente leggendo un ebook dal nostro smartphone.

 Su TIMreading una sezione interamente dedicata ai libri di viaggio dal leggere in streaming sui nostri device, in promozione fino al 4 giugno, a partire, ed è proprio il caso di dirlo, da 0.99 euro

Pronti, partenza, via! 

il-giro-del-mondo-in-80-giorni-verne-jules

Il giro del mondo in ottanta giorni di Jules Verne
C'è stata un'epoca in cui si viaggiava solo in carrozza, nave o treno. Fate volare fin lì la fantasia ed eccovi sulle tracce di Phileas Fogg, il gentiluomo che girò il mondo in ottanta giorni, vinse una scommessa e trovò l'amore. 

slow-travel-gaia-de-pascale

Slow travel di Gaia De Pascale
Perdere tempo e perdersi, sbagliare strada ed errare, gioire per l'ostacolo improvviso che renderà il nostro viaggio irripetibile e davvero unici i nostri ricordi. Sono questi i piaceri e le sfide dello slow travel, un'esperienza sempre più praticata: non una moda, non l'ennesima risposta a un cattivo quotidiano, ma un modo di sentirsi e di essere, nel viaggio e oltre il viaggio. Attraverso suggestioni letterarie e cinematografiche, appunti per viaggi possibili e seducenti provocazioni, Gaia De Pascale ci accompagna alla riconquista della «mobilità dolce e consapevole». 

la-strada-alla-fine-del-mondo-erin-mckittrick

La strada alla fine del mondo di Erin McKittrick
Sarebbe difficile, prima di aver letto questo splendido resoconto di viaggio, immaginare la bellezza delle foreste pluviali della Columbia Britannica, dei picchi innevati dei vulcani della penisola dell'Alaska, o dei poderosi ghiacciai che scendono dalle catene montuose della costa nord-occidentale del Canada fino a lambire l'oceano Pacifico, senza chiedersi perché una coppia di giovani e determinati ambientalisti abbia voluto percorrere, lungo l'arco di un intero anno e per di più a piedi, territori tanto aspri e ostili. La risposta si delinea pagina dopo pagina nel minuzioso racconto di questa avventura estrema: il desiderio di ritrovare nella natura l'essenza più pura della propria anima, prima che l'intervento dell'uomo distrugga il meraviglioso ma precario equilibrio di quei luoghi.

 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti