Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

5 i romanzi storici preferiti dai lettori in questo periodo

Diceva Umberto Eco che “la lettura è un'immortalità all'indietro”. Con un libro tra le mani è possibile vivere mille vite in una, vestire i panni di un generale napoleonico o di un console romano, di una nobildonna vittoriana o di un’affascinante spia doppiogiochista in piena Guerra Fredda. Forse è per questo che i romanzi storici continuano ad appassionare schiere di lettori e a piazzarsi con regolarità nella top 10 dei libri più venduti, con la canicola o la neve sul davanzale. 

Marcello Simoni, ad esempio, è tra quelli che il romanzo storico lo sa trasformare in sinonimo di bestseller. Autore de L'abbazia dei cento inganni e già caso editoriale dell’estate 2011 con Il mercante di libri maledetti, predilige gli scenari medioevali, con sapienti e carismatici eroi a muoversi tra cripte e biblioteche, alla ricerca di indizi su misteri esoterici, sempre sul sottile filo tra sacro e profano. 

Rimanendo sul genere investigativo, pregevoli sono le storie ambientate da Maurizio De Giovanni in pieno periodo fascista, all’ombra del Vesuvio; protagonista è il commissario Ricciardi della Regia Polizia, dotato di un particolarissimo “dono”. O sarebbe meglio dire “supplizio”? Date una lettura e diteci la vostra in merito. 

Tra le new entries che valgono bene una lettura, il romanzo Da dove vengo io, scritto da Simone Sarasso. Un Romanzo Criminale ambientato nella New York dei primi del 900, dove giovani italiani ed ebrei si coalizzeranno per metter su una delle organizzazioni malavitose più spietate e potenti della città e dell’intera nazione. 

Non è strettamente definibile un romanzo storico ma La lettera, di Kathryn Hughes, ha conquistato schiere di lettrici grazie alla vicenda Chrissie e Billy, la cui lettera datata 1939 viene ritrovata 70 anni dopo da Tina, che cercherà di scoprirne le origini e soprattutto le conseguenze.

Ken Follett e Wilbur Smith hanno tracciato la via. Tanti hanno cercato, con alterne fortune, di imitarne i successi, e in alcuni casi anche lo stile e le vicende. E voi, che rapporto avete con i romanzi storici? E’ amore a prima vista oppure cordiale odio? Discutetene sul blog di TIMreading con un commento al post!

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti