Loading..

Product was successfully added to your shopping cart.

5

Product was successfully added to your comparison list.

0 Com

La domanda “che libro portare in vacanza?” è, nella mente dell’appassionato lettore, seconda soltanto alla scelta stessa della destinazione di viaggio. Perché in fondo, un viaggio senza avere con sé una buona lettura, che viaggio è?  

Nelle scorse settimane vi abbiamo consigliato alcuni libri adatti alla stagione estiva, in particolare per chi ama i romanzi romantici o chi vuole leggere un buon bestseller. Per chi invece desidera partire con la fantasia (e magari non solo quella), abbiamo scelto 5 romanzi dedicati al viaggio.

Sulle polverose strade di un’autostrada americana, zaino in spalla per la natura inospitale, attraversando terre e mari distanti, in fuga da qualcosa o da qualcuno, ognuno di questi 5 libri racconta un diverso approccio al viaggio e alla vita.

Qual è il vostro preferito, quello che scegliereste per accompagnarvi durante un viaggio? Lasciate un commento e suggeriteci la vostra scelta! 

Nelle terre estreme - Jon Krakauer

La storia di Christopher McCandless, ribattezzatosi Alexander Supertramp, è stata tanto avventurosa quanto tragica nell’esito finale. Stufo di una vita inquadrata nella media borghesia americana, Chris decide di lasciare tutto per abbracciare la natura più selvaggia, prima in giro per gli U.S.A. e infine in Alaska, dove trova la morte per inedia. La ricostruzione dello scrittore Jon Krakauer, trasformatasi in un film di culto, ha alimentato ulteriormente il mito di questo sfortunato viaggiatore, in fuga dal conformismo e alla ricerca di se stesso. 

L’alchimista – Paulo Coelho

Il sogno ricorrente del giovane Santiago è un tesoro sepolto dinanzi alle piramidi. E per raggiungerlo è disposto a tutto, anche ad abbandonare le proprie certezze, affrontando mille pericoli e incontrando sul proprio cammino l’imprevedibile. Il romanzo di Paulo Coelho profuma di spezie e di libertà. Quella di cominciare una nuova vita, laddove quella precedente non ci soddisfi. Di inseguire i nostri sogni, le nostre ambizioni. Di scoprire che la felicità, a volte, è proprio lì accanto. Basta saperla afferrare.

Sulla strada – Jack Kerouak

Sal è giovane, vorrebbe fare lo scrittore ma manca del talento necessario, o forse solo della giusta ispirazione. Dean è un ribelle, un anticonformista che scappa dal resto del mondo e lo fa con ogni mezzo, incluso l’autostop. La strana amicizia tra i due, tra scorribande e donne, abbandoni e riunioni, è uno dei punti più alti della letteratura di viaggio di ogni tempo, uno dei capisaldi del romanzo americano del dopoguerra. Si legge tutto d’un fiato, e si vorrebbe rileggere all’istante.

La polvere del Messico – Pino Cacucci

Nella nostra carrellata non poteva mancare un diario di viaggio scritto in prima persona da quello che è probabilmente il migliore scrittore italiano in questo campo. Leggere il suo Messico, lontanissimo da quello stereotipato a cui ci hanno abituato i film e per questo ancora più vicino, vi farà sognare di essere lì in sua compagnia. O ancora meglio da soli, eccitati e spaventati allo stesso tempo, per godere di ciò che questo straordinario paese sa offrire a chi lo abbraccia senza pregiudizi. 

Appia – Paolo Rumiz

Un altro diario di viaggio, che stavolta diventa un’occasione per un tuffo nella storia. Nella Via Appia, la regina delle strade, che collegava Roma a Brindisi, sono passati i grandi personaggi della storia antica. Da Federico II a Spartaco, fino a Orazio, l’aria profuma di immortalità con testimonianze di civiltà ormai estintesi, ma di cui permangono le tracce del passaggio. Paolo Rumiz ha deciso di ripercorrere per intero l’antica via romana assieme a un manipolo di amici appassionati, ridando a quella Storia vita e voce. 

Scrivi un commento

Autenticati per inviare un commento.

clicca qui per autenticarti